Insights

Una raccolta di articoli, white paper, webinar, relazioni e video recenti.

Filters
Dicono di noi
open banking
TAS

La specializzazione è la chiave dell’open finance

News
card & digital payments

Aggiornamenti dal mercato USA: il nostro servizio Mastercard NEX continua a migliorare

Nel 2020 abbiamo introdotto un nuovo servizio per consentire una connettività immediata a tutti i principali circuiti di carte statunitensi, come MasterCard, VISA e di debito, come Star, NYCE e Pulse. Questo offre grandi vantaggi sia agli Issuer che agli Acquirer, in quanto consente loro di accettare un'ampia gamma di pagamenti tradizionali e innovativi in modo semplice, veloce ed efficace, con TAS che funge da aggregatore del traffico di rete verso Mastercard Network Gateway Services (MNGS).

Mastercard ha rinominato il servizio in Mastercard Networks Exchange (NEX), una piattaforma di routing intelligente che fornisce un’unica connessione alle reti di pagamento globali e regionali, riducendo i costi e le complicazioni della gestione delle singole connessioni. Questo approccio unificato da parte di un partner affidabile per la connettività può aiutare a superare la frammentazione dell'accesso alla rete e creare economie di scala impareggiabili.

Offriamo NEX in modalità flessibile SaaS disponibile in cloud, garantendo un processo di onboarding semplice come servizio autonomo, in grado di interfacciarsi perfettamente con le piattaforme e le applicazioni dei clienti. La soluzione ha dimostrato di essere scalabile e in grado di gestire un volume crescente di traffico di rete.

Ulteriori aggiornamenti anche nell'area issuing dove abbiamo iniziato a fornire il nostro modulo 3D Secure al mercato statunitense. Questo ottimizza l'esperienza di acquisto dei nostri clienti aumentando le vendite e riducendo le frodi. Il componente 3D Secure consente l'applicazione dello standard EMVco e garantisce esperienze di autenticazione personalizzate per i titolari di carta durante le transazioni. Oggi, a seguito delle richieste dei nostri clienti, abbiamo ampliato il set di transazioni supportate e fornito ai nostri clienti carte con chip e PIN conformi allo standard EMVCO.

Per quanto riguarda l'area Acquiring, stiamo iniziando la collaborazione con un nuovo cliente, una società Fintech con sede negli Stati Uniti, che si concentra sulla razionalizzazione dei pagamenti e dei dati per il settore assicurativo fornendo soluzioni e strumenti di pagamento convenienti per promuovere l'adozione delle compagnie assicurative e la conversione dei clienti. Gestiranno tramite NEX Gateway le transazioni di credito e debito, le carte regalo e l'e-commerce.  

News
certificazioni
TAS

TAS France rinnova la certificazione HDS per il trattamemnto dei dati sanitari

Ha dato esito positivo l'audit tenutosi il 20 marzo per il mantenimento della certificazione HDS (hébergeur de données de santé) per TAS France.

Si tratta di una certificazione molto rilevante, imposta dalla legislazione francese, per poter trattare, e anche semplicemente ospitare su propri server,  dati sanitari.

Vai alla pagina certificazioni

Dicono di noi
TAS

TAS Lab, l’innovazione nel settore finanziario

News
Comunicato Stampa
TAS

TAS dà il benvenuto al nuovo CFO del gruppo Cristiano Viganò

Milano 13 Marzo 2023 — TAS SpA (di seguito “TAS”), società leader nella fornitura di software e servizi per applicazioni bancarie e finanziarie, in Europa e nelle Americhe, comunica l’ingresso di Cristiano Viganò in qualità di Group Chief Financial Officer.

Cristiano porta in TAS la sua esperienza pluriennale come CFO in diversi ambiti del mondo ICT, in particolare quello dei pagamenti elettronici.

Cristiano ha lavorato in prestigiose software house, da Accenture a Clessidra Sgr, fino ad Ingenico in cui, durante 13 anni, ha ricoperto diversi ruoli sia in Italia che all’estero. Negli ultimi anni è stato Group CFO di un’importante società di system integration e, recentemente, di Olivetti.

Le competenze maturate in contesti multinazionali strutturati, in particolare nella gestione delle operazioni di M&A con relative integrazioni, ne fanno la persona adatta a portare un fondamentale contributo all’esecuzione della strategia di crescita di TAS rafforzandone i processi e la governance finanziaria.  

Valentino Bravi, CEO di TAS, ha dichiarato: “Con grande piacere diamo il benvenuto in TAS a Cristiano che con le sue competenze e la sua solida esperienza sarà sicuramente un tassello importante del nostro team per dare applicazione ai piani di sviluppo che abbiamo in mente per il gruppo nel prossimo futuro”.

Cristiano Viganò ha aggiunto: “Sono onorato di entrare a far parte di un’azienda storica nel mercato dei pagamenti come TAS ed altrettanto entusiasta di poter contribuire all’esecuzione dell’ambizioso piano strategico supportato da Rivean Capital e condotto da un Executive team di riconosciuta competenza”.

Scarica il comunicato stampa

News
card & digital payments
fraud management
innovation
lab
TAS

TAS Lab, il nostro nuovo dipartimento di ricerca

TAS Lab è il nuovo dipartimento di TAS che ha l’obiettivo di investire continuativamente sull’innovazione nel settore finanziario.

TAS Lab ha come scopo quello di progettare soluzioni tecnologicamente avanzate che migliorino il modo in cui le persone usufruiscono dei servizi finanziari, ideando prodotti innovativi per fornire a banche e aziende un vantaggio competitivo sul mercato.

Attualmente il dipartimento si concentra su tre aree di ricerca principali: il quantum computing per la prevenzione delle frodi nei pagamenti, lo sviluppo di un nuovo modello phygital di filiale bancaria (TAS Remote Teller) e le applicazioni dell’intelligenza artificiale al mondo dei pagamenti.

Il quantum computing è una tecnologia emergente che promette di rivoluzionare il modo in cui vengono gestiti i dati e le transazioni finanziarie. TAS Lab, insieme all’ Università di Verona, sta sfruttando questa tecnologia su casi d’uso concreti per sviluppare soluzioni avanzate per la prevenzione delle frodi nei pagamenti, che consentano alle banche e agli istituti finanziari di gestire in modo sempre più sicuro ed efficiente le loro transazioni.

La filiale bancaria phygital, ovvero il TAS Remote Teller, rappresenta una nuova frontiera nel settore bancario, che combina i vantaggi della presenza fisica con la comodità della tecnologia digitale. TAS Lab sta esplorando come questa tecnologia possa essere utilizzata per migliorare l'esperienza bancaria dei clienti, garantendo la presenza fisica sul territorio di filiali snelle con un’assistenza virtuale che permetta all’utente di effettuare tutte le operazioni bancarie di una filiale tradizionale in modo semplice e veloce.

Infine, TAS Lab sta investendo nell'intelligenza artificiale, sviluppando algoritmi avanzati e tecnologie di machine learning per migliorare la gestione dei dati e delle transazioni finanziarie.

Se sei un ente di ricerca, un'azienda o una persona fisica appassionata di tecnologia e innovazione e sei interessata a collaborare con TAS Lab, ti invitiamo a contattarci per sottoporre la tua idea. Il dipartimento è sempre alla ricerca di nuovi progetti e soluzioni. Contattaci per scoprire come possiamo collaborare per creare insieme il futuro dei servizi finanziari.

Puoi scriverci all’indirizzo solutions@tasgroup.eu

Per scrivere questo articolo abbiamo usato l’intelligenza artificiale di Chat GPT, partendo dalle nostre idee 💡.

News
card & digital payments
open banking
PSD2

Come l’embedded finance migliora la vita delle aziende e dei consumatori

Il fintech sta diventando sempre più pervasivo e in questi ultimi anni sono nate diverse offerte innovative volte a raggiungere target di mercato differenti. La finanza incorporata (embedded finance), permette ai consumatori che utilizzano prodotti non finanziari di accedere, attraverso questi, a servizi bancari integrati, migliorando così la loro esperienza d'acquisto. I prodotti finanziari, tradizionalmente offerti dalle banche, diventano così parte dell’esperienza digitale del cliente in un’unica piattaforma che ne semplifica la fruizione.

Un'azienda che fornisce servizi non finanziari, come ad esempio un sito di shopping online, può quindi offrire un’esperienza completa al cliente accelerandone il processo d’acquisto e migliorandone la sua percezione complessiva. Questo tipo di modello si presta a molteplici casi d’uso in diversi settori, dai fitness club, al gaming, alle organizzazioni non profit, all'assistenza sanitaria.

Secondo un recente studio di Bain & Company, le transazioni tramite servizi finanziari incorporati negli Stati Uniti hanno raggiunto 2,6 trilioni di dollari nel 2021. Si prevede che questa cifra salirà a 7 trilioni di dollari entro il 2026. Questo mostra come i clienti stanno cambiando il modo in cui interagiscono con le loro finanze e come mutano le loro esperienze come clienti.

Tipi di embedded finance

La maggior parte degli sviluppi di embedded finance riguardano prodotti come depositi, pagamenti, emissioni di carte, prestiti e assicurazioni. Queste offerte consentono di creare una facile integrazione con l’esperienza del consumatore e di sviluppare semplicemente nuovi casi d'uso.

Embedded Banking

Con l'embedded banking, noto come Banking-as-a-Service, le società non finanziarie possono offrire ai propri utenti un conto virtuale o IBAN per detenere fondi ed effettuare pagamenti. L’embedded banking in genere ha più senso per venditori o fornitori di servizi che utilizzano la piattaforma di un'azienda per il proprio business. Spesso è anche la base per offrire ulteriori prodotti finanziari incorporati come pagamenti, carte e prestiti.

Ad esempio, un acquirer può liquidare il merchant sui propri conti bancari, consentendogli di utilizzare i fondi depositati per coprire le spese relative alle forniture.

Embedded Payment

Avere fisicamente una carta di debito o di credito, inserire il PIN, utilizzare la carta sono tutti aspetti in grado di indurre i consumatori ad abbandonare un acquisto digitale se la loro carta non è a portata di mano. Con i pagamenti integrati (embedded payments), invece, non essendo richiesta alcuna carta fisica, tale problematica viene risolta grazie a esperienze di pagamento frictionless.

Un esempio è l'esperienza di pagamento del taxi Uber in cui l'app memorizza i dati della carta e i pagamenti vengono effettuati senza problemi quando si prenota un taxi.

I pagamenti integrati non sono limitati solo alle carte, ma possono anche offrire ai consumatori la possibilità di pagare direttamente dai loro conti bancari.

Un'interessante indagine condotta da IDC a livello globale ha rivelato che entro il 2030 il 74% dei pagamenti digitali dei consumatori verrà effettuato con piattaforme offerte da istituzioni non finanziarie.

Embedded Card Issuing

Le carte di debito e di credito legate a un brand esistono da diverso tempo. Nell'ambito della finanza incorporata, i casi d'uso per l'utilizzo delle carte al di fuori dei tradizionali pagamenti al dettaglio sono illimitati. Ad esempio, nel B2B oggi le applicazioni di gestione delle spese sono in grado di emettere carte T&E virtuali una tantum e sono in grado di eseguire migliori controlli sulle spese per evitare che i membri del personale utilizzino le carte aziendali fisiche per uso privato.

Embedded Lending

In passato il prestito di denaro veniva effettuato tramite carte di credito o attraverso prestiti tradizionali concessi da un istituto finanziario. L'ascesa di nuovi attori nel settore fintech ha portato a una crescita significativa nell'area del credito. Negli ultimi anni, si sono moltiplicate le piattaforme BNPL (Buy Now Pay Later) come Klarna e Afterpay che offrono ai consumatori nuove opportunità per accedere facilmente ai fondi quando acquistano beni e servizi. Il rapporto di Bain & Company stima che entro il 2026 la dimensione del mercato indotto dalle piattaforme BNPL raggiungerà i 265 miliardi di dollari. La ricerca mostra anche come i clienti siano inclini a spendere leggermente di più quando utilizzano le piattaforme BNPL, aumentando i tassi di conversione e i ricavi. Grazie a nuove tecnologie accessibili e semplici, la finanza integrata nei prestiti sta diventando una parte significativa del modo in cui consumatori e imprese accedono ai finanziamenti.

Embedded Insurance

Il continuo aumento dei dati raccolti in tutti i campi impatta anche il mercato assicurativo che ha la possibilità di raccogliere maggiori informazioni da utilizzare per offrire polizze su misura e più competitive.

I programmi assicurativi incorporati (embedded insurance) differiscono dalle assicurazioni tradizionali perché eliminano l'agente assicurativo o il broker, ad esempio quando si acquista una nuova auto o quando si utilizzano metodi di pagamento tradizionali. Le nuove piattaforme digitali consentono alle compagnie assicurative tradizionali di gestire attività lunghe e laboriose come le registrazioni dei sinistri offrendo una migliore customer experience grazie a piattaforme tecnologiche avanzate. Anche al di fuori delle assicurazioni, nuovi attori utilizzano la finanza incorporata per approfondire le relazioni con i clienti e fidelizzarli. Un esempio è offerto da Tesla, che offre polizze assicurative competitive per l'acquisto di una nuova auto, integrando anche questo aspetto nel processo d’acquisto.

Come dovrebbe essere una piattaforma di embedded finance

Le piattaforme finanziarie integrate migliorano l'esperienza del cliente, il percorso d’acquisto e la progettazione delle piattaforme non finanziarie. Ciò è reso possibile grazie a un ecosistema fatto di partnership tra banche, fornitori di tecnologia e distributori di prodotti finanziari. I clienti e le aziende che utilizzano queste interfacce possono facilmente integrare il proprio software grazie all’utilizzo di API e beneficiare di elevati livelli di flessibilità e configurabilità. Inoltre, l'offerta di finanza incorporata di una piattaforma include anche micro-servizi scalabili e affidabili, configurazioni flessibili del flusso di lavoro e dashboard personalizzate e centralizzate che consentono alle aziende una maggiore dinamicità e un time-to-market più breve.

TAS Global Payment Platform (GPP): come dovrebbe essere una piattaforma di embedded finance

Moltissime istituzioni finanziarie hanno scelto TAS Global Payment Platform (GPP) per fornire ai propri clienti una migliore esperienza di pagamento e consentire un time-to-market più rapido. La piattaforma GPP è adatta a qualsiasi operatore dell'ecosistema sia esso una banca, un provider di tecnologia o un distributore di prodotti finanziari per garantire ai clienti esperienze di fruizione e acquisto eccellenti e senza interruzioni. Collaboriamo con aziende nei settori del digital banking, del BNPL, delle assicurazioni, dei viaggi e dei pagamenti grazie a una piattaforma altamente configurabile con API aperte.

La nostra offerta per l’embedded finance include microservizi scalabili e affidabili, configurazioni flessibili del flusso di lavoro e una dashboard personalizzata centralizzata che consente alle aziende una maggiore dinamicità.

Contattaci per scoprire come possiamo aiutarti a sfruttare tutti i vantaggi dell’embedded finance.

Dicono di noi
fraud management
TAS

TAS e Università di Verona: il quantum computing arriva nel fraud detection

News
card & digital payments
digital treasury
open banking
TAS

TAS pronta a crescere ancora

L’ingresso del Fondo Rivean Capital ha aperto nuove prospettive di crescita per TAS. E non solo in Italia, dove negli ultimi mesi la società ha avviato un’aggressiva campagna di acquisizioni, ma anche a livello internazionale, per rafforzare e ampliare la sua già significativa presenza in Paesi chiave. Il 2023 sarà dunque un anno di grandi sfide per la società guidata dal CEO Valentino Bravi, tra cui – anticipa a Bancaforte – anche “l’ingresso nel mercato del back office titoli”, dopo aver potenziato l’offerta nel settore del capital market e aver riscosso un importante successo nell’area della Liquidity. TAS è infatti uno dei principali protagonisti di T2-T2S Consolidation, secondo BCE “tra i più complessi progetti mai affrontati dalle banche”, avendo avuto la fiducia per questa complessa trasformazione da parte di una percentuale altissima delle banche italiane.

Il cambio di governance realizzato nel 2022 non modificherà però la focalizzazione sui pagamenti che contraddistingue TAS da 40 anni. E, a questo proposito, proseguono gli investimenti per sviluppare ulteriormente la Global Payment Platform, un asset al momento unico sul mercato.

Ne parlano, nella videointervista rilasciata a Bancaforte in occasione del Salone dei Pagamenti, oltre al Chief Executive Officer Valentino Bravi, il COO International Business Andrew Quartermaine e il CEO Global Payments Solutions Massimiliano Quattrocchi.

Guarda la videointervista

Contattaci

Scrivici per capire come possiamo aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di business.

Parla con Lia
Digita qui il tuo messaggio...