Insights

Una raccolta di articoli, white paper, webinar, relazioni e video recenti.

Filters
Eventi
card & digital payments
digital treasury
open banking
payment networks
PSD2

TAS @ Salone dei pagamenti 2022

Il Salone dei Pagamenti torna in presenza dal 23 al 25 novembre presso Mico - Milano!

Siamo felici di essere ancora una volta tra gli Sponsor del più grande evento italiano dedicato all’innovazione del settore dei Pagamenti.

Tante le tematiche in palinsesto, dal fututo dei pagamenti globali, all’Opentech, ai driver per una società più sostenibile, alle sfide per la sicurezza.

Eventi
card & digital payments

TAS @ UNITI Mobility Payment Forum 2022

5-6 ottobre, Amburgo

La nostra controllata Infraxis, insieme al Partner  CCC,  sono Platinum Sponsor della conferenza UNITI Mobility Payment Forum 2022.

I colleghi saranno lieti di incontrarti e discutere le tue esigenze relative a carte carburante, pagamenti e fidelizzazione, illustrando le molteplici soluzioni disponibili on-premise o in SaaS.

Infraxis promuove il paradigma “Build Your Own Card” anche nel settore della gestione flotte, consentendo di gestire l’intero ciclo di vita delle carte tramite API sicure. Gli emittenti di carte carburante possono così concentrarsi sullo sviluppo, fidelizzazione e redditività del parco clienti, utilizzando carte, app e programmi fedeltà che si integrano perfettamente per fornire una customer experience su misura.

Visita lo stand Infraxis – CCC per scoprire PayStorm Fuel

Dicono di noi
card & digital payments

SoftPOS di TAS cambia la user experience del cliente

Eventi
card & digital payments
digital treasury
open banking
payment networks
PSD2

TAS @ Sibos 2022

10-13 Ottobre - RAI, Amsterdam

Sibos torna in presenza e TAS è di nuovo tra gli espositori ufficiali. Non vediamo l'ora di incontrarti ad Amsterdam, dove SWIFT ospiterà un programma completo di conferenze, insieme a una vasta gamma di eventi di networking. L'agenda vedrà protagonisti leader aziendali ed esperti provenienti da tutta la comunità finanziaria, che discuteranno le tendenze più impattanti in termini di tecnologia, regolamentazione, rischi e sostenibilità. Se non riesci ad esserci, partecipa a Sibos virtualmente collegandoti alla Digital conference experience che estenderà Sibos ai delegati di tutto il mondo.

Viene a trovarci al nostro  stand D76 per condividere insight sulle ultime tendenze in tema di pagamenti digitali, gestione della liquidità, connettività degli schemi di pagamento, open banking e molto altro ancora.

News
card & digital payments

TAS lancia la soluzione SoftPos per accettare pagamenti contactless da dispositivi Android

Grazie all’accordo siglato con la fintech danese Softpay, TAS abilita in Italia l’acquiring di pagamenti contactless mobile da terminali Android. Il vantaggio garantito è immediato: consentire all’Esercente di trasformare il proprio telefono in un terminale di pagamento già pronto all’uso, senza la necessità di componenti hardware aggiuntivi, riducendo così l’eterogeneità e la complessità della gestione multi-device nel punto vendita.

L’esperienza di acquisto risulta migliorata anche per l’acquirente, che può completare il pagamento in velocità, evitando lunghe code alle casse.

L’APP ad uso del Merchant è disponibile su Google Play Store e può essere utilizzata in modalità white label, oppure facilmente integrata con una eventuale APP già in uso da parte dell’esercente.

La soluzione è certificata con Visa e Mastercard, ed è anche disponibile per i mobile wallets -come Apple Pay, Google Pay, Samsung Pay-  i cui pagamenti vengono elaborati in maniera analoga alle transazioni EMV standard gestite da POS tradizionali. Onde garantire all’utente massima sicurezza, un componente specifico e appositamente certificato gestisce la digitazione del PIN on Glass sul device Android, assicurandone l’assoluta riservatezza.

La soluzione SoftPos viene offerta da TAS agli operatori bancari e ai loro Processor con approccio SaaS in ambiente Cloud; in tal modo l’impatto sul Service Provider risulta minimale, consentendo tra l’altro il totale riutilizzo delle infrastrutture già in uso per la gestione del Canale POS.

News
card & digital payments
certificazioni
Comunicato Stampa

TAS migra in cloud i servizi di accettazione pagamenti via POS utilizzando Amazon Web Services e si certifica PCI-DSS Level 1 Service Provider

Milano – 9 dicembre 2021Cloud e sicurezza. Sono le parole chiave sui cui sta puntando TAS Group per offrire ai suoi clienti soluzioni sempre più agili da implementare garantendo i massimi livelli di performance, sicurezza e scalabilità. TAS Group svolge un ruolo centrale nel settore dei pagamenti da oltre 35 anni. Da più di un decennio fornisce a emittenti, acquirer e processor italiani ed internazionali software validato secondo gli standard di conformità del PCI Council, e servizi certificati PCI DSS, lo standard internazionale di sicurezza emesso da PCI Council per i fornitori di servizi di pagamento. Con l’obiettivo di rendere le proprie soluzioni sempre più facili da adottare e accessibili anche ai nuovi player dell’ecosistema Open Banking ed Open Finance, TAS ha messo a punto la piattaforma GPP - Global Payments Platform che integra sotto un’unica architettura il proprio offering in ambito carte, pagamenti account-based, transaction banking e financial value chain, e abilita la logica innovativa “as a service” in cloud. In questa roadmap TAS Group si avvale di partner qualificati, in grado di garantire i massimi livelli di sicurezza e compliance normativa. È il caso di Amazon Web Services (AWS), sui cui TAS Group ha migrato a inizi novembre i propri servizi di accettazione pagamenti via POS, risottoponendosi con successo alla certificazione PCI-DSS Level 1 Service Provider, il più alto livello di certificazione PCI per i fornitori di servizi di pagamento. La nuova infrastruttura è basata su architettura a Container e fa largo uso di servizi di AWS, quali Amazon Elastic Kubernetes Service (Amazon EKS) e Amazon Aurora. Tra i benefici conseguiti dalla migrazione i principali riguardano la semplificazione della Business Continuity, la possibilità di diminuire l'effort di personale TAS dedicato alla gestione delle infrastrutture, ma soprattutto la maggiore flessibilità e scalabilità del servizio offerto alla clientela, caratteristiche cruciali per essere agili di fronte a scenari di mercato in continua evoluzione. “Il mondo dell’acquiring e della omnichannel payment acceptance sta evolvendo a ritmi estremamente elevati, sia in termini di preferenze dei consumatori per lo strumento e il canale di pagamento, sia in termini di abitudini e pertanto volumi e picchi delle transazioni”, spiega Massimiliano Quattrocchi, Country Manager di TAS, “Per un ISV quale TAS è essenziale sviluppare ed evolvere costantemente le proprie applicazioni garantendo una buona indipendenza dalle infrastrutture hw/sw di base e la capacità di avvantaggiarsi dei progressi e delle tecnologie più avanzate espresse dal mercato. Abbiamo scelto di appoggiarci ad AWS per un insieme di fattori, fra i quali la certificazione PCI già ottenuta da questo Cloud Provider che è leader di mercato nel settore Finance. Il supporto di AWS Italia che è stato continuo e prezioso per superare senza intoppi la certificazione di compliance PCI DSS a inizio novembre ed essere più che pronti ad affrontare il periodo più caldo dell’anno per gli acquisti.” La nuova configurazione del servizio offerto da TAS si appoggia alle infrastrutture AWS ubicate nelle regioni di Dublino e Francoforte, strategiche sia come posizionamento geografico che per le caratteristiche dei servizi ricercati da TAS. Il percorso di trasformazione di TAS Group da fornitore di soluzioni software a partner in grado di facilitare il business model dei clienti fornendo piattaforme e soluzioni “as a service” è un indirizzo strategico avviato negli ultimi anni dal Gruppo, che vede nel Cloud uno dei perni essenziali. La capacità di offrire servizi configurabili e attivabili con time to market ridotto, garantendo al tempo stesso la capacità del cliente di differenziarsi sul mercato, ha già portato a TAS Group i primi incoraggianti risultati sia in termini di performance economiche del Gruppo, sia in termini di attrattività per i nuovi operatori di mercato. Scarica il comunicato
News
card & digital payments

TAS si certifica PCI-DSS Level 1 Service Provider

Si è conclusa con successo la migrazione in Cloud dei servizi di accettazione pagamenti via POS offerto da TAS Group, senza alcun disservizio sugli esercenti in Produzione. La nuova infrastruttura è basata su architettura a Container (Kubernetes) e fa largo uso di servizi PaaS di Amazon Web Services (AWS), tra cui Amazon Elastic Kubernetes Service (Amazon EKS) e Amazon Aurora.

Alla base della decisione di migrare su AWS, in aggiunta ai comprovati vantaggi tipici del Cloud AWS, quali la scalabilità, la semplificazione della Business Continuity, la ridondanza, la possibilità di diminuire l'effort dedicato alla gestione delle infrastrutture, ha pesato per lo più la certificazione PCI già ottenuta da AWS, leader di mercato nel settore Finance.  

 “Il supporto di AWS Italia è stato continuo e prezioso sia nella fase progettuale che in quella esecutiva” ha dichiarato Andrea Paolini, responsabile Infrastrutture IT di TAS, “consentendoci di superare la certificazione di compliance PCI DSS a inizio Novembre, dopo pochi mesi dall’avvio dell’iniziativa, in tempo per affrontare il periodo più caldo dell’anno per gli acquisti e-commerce e in-store.”

La nuova configurazione del servizio offerto da TAS si appoggia alle regioni AWS di Dublino, Francoforte e Milano. L’infrastruttura complessiva diventa così parte integrante anche della piattaforma GPP a servizio sia di operatori tradizionali che di nuovi entranti nell’ecosistema pagamenti rivoluzionato dai driver Open Banking e Open Finance.

Scopri di più sulla GPP 

Scopri di più sulle certificazioni PCI DSS di TAS Group

News
card & digital payments

Il gateway di pagamento di TAS Group aggiunge un accesso MNGS per le transazioni VISA

Essere in grado di comunicare in un modo agnostico rispetto al brand è un fattore prezioso per le fintech che stanno ampliando il proprio business nell’ambito delle carte di pagamento in uno scenario in cui i pagamenti digitali sono continuamente in evoluzione.

TAS Group ha lanciato con successo la soluzione MNGS (Mastercard Network Gateway Services) negli Stati Uniti nel 2020 e ora guadagna un importante cliente che sfrutta questo canale anche per le transazioni VISA.

Grazie alla consolidata partnership con Mastercard, TAS è in grado di offrire ai clienti che stanno incrementando i propri volumi e desiderano soddisfare le preferenze dei loro utenti rispetto alla scelta dei propri metodi di pagamento, una soluzione semplice e a costi ridotti.

Scopri di più su MNGS

Dicono di noi
card & digital payments

TAS Group: una Cloud Strategy per l’ecosistema pagamenti

Contattaci

Scrivici per capire come possiamo aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di business.