Insights

Una raccolta di articoli, white paper, webinar, relazioni e video recenti.

Filters
News
TAS

Aggiornamento emergenza coronavirus

A seguito del nuovo decreto firmato ieri, 8 marzo, dalla Presidenza del Consiglio sulle "Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19", desideriamo rassicurare i clienti di aver adottato tutte le misure a garanzia della piena continuità operativa dei nostri servizi. In particolare già da fine febbraio abbiamo istituito un apposito comitato di crisi, che ha reso operative e sta coordinando le nostre procedure organizzative per la gestione della business continuity aziendale.

Il comitato di crisi effettua un monitoraggio costante delle direttive nazionali, regionali e locali inerenti il contagio dell'infezione da «Covid19» (c.d. «Corona virus»), oltre che la situazione aziendale al fine di

  • dare tempestive disposizioni a tutte le strutture aziendali e ai fornitori esterni, anche in relazione al rapido evolversi delle direttive emanate dagli Organi competenti
  • monitorare l'evolversi degli eventi, ai fini di gestire garantire risposte efficaci ed efficienti al rapido mutare delle condizioni generali e aziendali

Confermiamo inoltre la piena disponibilità da parte di tutto il team commerciale e operativo per risolvere eventuali problematiche che dovessero emergere nei prossimi giorni.

Potete contattarci ai numeri ed indirizzi email reperibili nella nostra pagina Contatti

News
Comunicato Stampa
TAS

Smart Working e digitalizzazione dei pagamenti: il contributo di TAS Group all’emergenza Covid-19

TAS Group, leader in Italia nella fornitura di software e servizi per applicazioni bancarie e finanziarie, che da 10 anni adotta con successo modalità di lavoro smart, è in piena attività per garantire ai propri clienti la massima efficienza nella gestione dei pagamenti digitali, preferibili nel contesto dell’emergenza in corso. Milano, 3 marzo 2020 – L’ emergenza sanitaria che molti paesi nel mondo, ed in particolare l’Italia, stanno vivendo porta in primo piano due tematiche che possono essere cruciali per affrontare la crisi in atto senza compromettere la produttività delle aziende e gli scambi economici tra esercenti e consumatori: lo smart working e i pagamenti cashless. Lo smart working è una modalità di lavoro già adottata con successo in molti paesi europei, in particolare quelli del Nord (con una percentuale di adozione del 31%). I benefici di questa metodologia, in cui il lavoratore ha la possibilità di operare da casa, collegandosi in remoto ai server aziendali, ha il positivo effetto di consentire un miglior bilanciamento tra vita privata e professionale, aumentando il benessere della persona e di conseguenza la sua produttività lavorativa e una consistente riduzione delle emissioni di Co2. Per ridurre la diffusione del virus, il Governo sta esortando le aziende a favorire lo smart working, anche con norme ad hoc, spingendo così le aziende e lavoratori italiani a sperimentare una modalità di lavoro nuova per la nostra cultura. Solo il 2% delle aziende in Italia infatti adottavano sinora politiche di smart working, contro una media dell’11% delle aziende europee. TAS Group si può annoverare tra i pionieri in questo senso. Ha iniziato ad adottare questo metodo di lavoro sin dal 2011, coinvolgendo progressivamente tutta la produzione distribuita sulle sedi in Italia (8 in 6 distinte regioni), in Serbia, in Svizzera, in Francia e in Spagna (2 sedi operative). Prima dell’arrivo in Italia del Covid-19, TAS aveva mediamente circa il 30% del personale in telelavoro, in linea con gli altri Paesi Europei. In queste settimane, seguendo anche le indicazioni di prevenzione indicate dagli organi competenti, TAS ha semplicemente incrementato la percentuale del personale in smart working, senza che questo abbia comportato mutamenti nella gestione e carichi particolari di lavoro. “In questi anni abbiamo constatato la validità dello smart working in molte situazioni, per cui le indicazioni governative non ci hanno colto impreparati: disponiamo da tempo di strumenti e procedure organizzative per consentire ai collaboratori di lavorare “agilmente” da casa senza compromettere la produttività, il lavoro in team e la qualità della delivery progettuale - dichiara Guido Isani, Direttore Risorse Umane di TAS Group  - Questa emergenza diffonderà l’adozione dello smart working testandone i benefici e portando l’Italia al passo degli altri paesi Europei”. Un altro ambito in cui TAS Group può dare un contributo forte al contrasto epidemico è legato al cuore della tecnologia ed esperienza del suo Gruppo: la digitalizzazione dei pagamenti. I contatti ravvicinati tra persone all’atto del pagamento in contanti, nonché il contante stesso, sono momenti e strumenti che possono essere veicolo di contagio. I soldi, lo sappiamo, passando di mano in mano sono uno dei mezzi di potenziale diffusione di agenti patogeni, anche in circostanze normali. In queste ultime settimane l’aumento delle transazioni di pagamento remoto, via mobile o su web o presso chioschi è stato improvviso e netto. Molti istituti bancari hanno sperimentato una crescita esponenziale del download di app di pagamento, dell’uso di carte e dell’interazione della clientela con i canali non presidiati (ATM, Internet e Mobile Banking). L’improvvisa crescita dei volumi su questi canali è stata resa possibile dalla disponibilità di infrastrutture tecnologiche altamente resilienti e scalabili. “Questo è proprio il core business di TAS Group - commenta Massimiliano Quattrocchi, Amministratore e Direttore Generale di Global Payments spa, la società interamente controllata da TAS SpA e dedicata al settore dei pagamenti - Mettere a disposizione dei Payment Service Provider piattaforme e tecnologie mission critical, in grado di abilitare i nuovi pagamenti digitali con la massima sicurezza e agilità. In questa situazione di emergenza creata dal Covid-19, la nostra mission ha dunque anche un connotato di responsabilità sociale, visto che contribuiamo a garantire gli scambi economici in regime di ubiquità e in modalità cashless, riducendo al contempo i rischi dati dai contatti. È motivo d’orgoglio che il nostro lavoro costante rivolto all’innovazione tecnologica supporti oggi concretamente le dinamiche economiche del Paese in un momento di difficoltà”. TAS Group opera nel settore FinTech da oltre 35 anni, ed è oggi un Partner preferenziale selezionato dai primari operatori bancari italiani e internazionali per affrontare le sfide della rivoluzione digitale nei pagamenti, dall’Open Banking agli Instant Payment, alla prevenzione delle frodi e alla gestione in tempo reale della liquidità bancaria. “L’emergenza in atto è un’ulteriore sfida che i nostri clienti devono e possono affrontare, facendo leva sulle tecnologie abilitanti la digitalizzazione - afferma Valentino Bravi, Amministratore Delegato di TAS Group - Nei momenti di crisi si misura la tenuta di partnership forti e leali, e TAS ha tutti i requisiti e le caratteristiche in regola per continuare ad abilitare questo cambiamento tecnologico, migliorando costantemente le performance delle proprie soluzioni, all’altezza delle aspettative dei nostri clienti. È importante sottolineare come siano stati questi elementi a consentire la crescita di TAS Group dei recenti anni, portando il Gruppo ad avere un outlook molto positivo per il futuro”. #TASNonSiFerma Scarica il comunicato stampa
News
Comunicato Stampa
TAS

Completato il progetto di riorganizzazione delle controllate estere del Gruppo con il conferimento a TAS International S.A. delle partecipazioni detenute nelle altre controllate estere.

Milano, Italia – 17 febbraio 2020 In data odierna TAS S.p.A. (“TAS”) ha eseguito il conferimento senza aumento di capitale in TAS International S.A. (già TAS Helvetia S.A.) - società di diritto svizzero interamente partecipata da TAS - di tutte le partecipazioni detenute da TAS nelle altre società controllate estere del Gruppo, ovvero TAS France S.A.S.U., TAS Germany GmbH, TAS Iberia S.L.U., TAS USA Inc., TAS Americas Ltda, TAS E.E. d.o.o. Il valore di conferimento è pari al valore a cui le partecipazioni interessate risulteranno iscritte nel bilancio individuale di TAS al 31 dicembre 2019, e sarà contabilizzato in TAS International S.A. a titolo di “riserve da apporto di capitale”. "Un'idea di riorganizzazione - commenta il Presidente Pardi - che abbiamo inseguito a lungo e che abbiamo realizzato nel momento giusto, dopo aver delineato una struttura internazionale che potesse finalmente focalizzarsi sul business secondo linee guida comuni, per meglio consolidare ed incrementare il lavoro di questi ultimi anni". Si perfeziona così il progetto di riorganizzazione del business internazionale del Gruppo che era stato annunciato da TAS lo scorso 18 luglio 2019. Scarica Comunicato Stampa
News
card & digital payments

Rilevare frodi in tempo reale senza impattare sulle performance dei tuoi sistemi di pagamento!

Rilevare le frodi nei sistemi di pagamento è una delle principali sfide per molte organizzazioni, finanziarie e non.

IBM e TAS/Mantica hanno unito le proprie competenze e sviluppato una soluzione che aiuta le
aziende a monitorare ed individuare le frodi sui pagamenti in tempo reale con un impatto minimo
sugli SLA.

Iscriviti ora al webinar per scoprire come integrare questa potente applicazione di machine learning all’interno dei tuoi processi di pagamento. Al webinar interverranno Eberhard Hechler, Executive Architect IBM, e Amedeo Borin, CEO Mantica Italia.

REGISTRATI ADESSO

Scarica maggiori informazioni sul Webinar

Scopri di più su MANTICA Adaptive Intelligence Platform, la piattaforma più efficace per la produzione di modelli predittivi, che sfrutta le potenzialità del Machine Learning e dei Big Data nella gestione real-time delle frodi.

Mantica Adaptive Intelligence Platform è già integrata nella soluzione soluzione Fraud Protect di TAS Group.

News
Comunicato Stampa
consolidation
digital treasury
payment networks
TAS

Salgono a 12 gli istituti finanziari e i centri servizi interbancari che scelgono le soluzioni di TAS Group per prepararsi al Progetto dell’Eurosistema Target2/T2S Consolidation

Milano, 21 gennaio 2020 – TAS S.p.A. [BIT:TAS], società leader in Italia nella fornitura di software e servizi per applicazioni bancarie e finanziarie, presente anche in Europa e in America, comunica che sono saliti a 12 gli istituti finanziari e i centri servizi interbancari che hanno già scelto di adottare la soluzione Aquarius per prepararsi al Progetto Target2/T2–Securities Consolidation, il cui Go Live è previsto per novembre 2022 e che modificherà radicalmente il modo in cui banche e sistemi ausiliari potranno accedere ai servizi per le transazioni in moneta della Banca Centrale Europea.

Altri 11 operatori si aggiungono dunque a Cassa Depositi e Prestiti che a maggio del 2019 ha comunicato di aver scelto la soluzione di TAS Group per il progetto Target 2 pre e post migrazione.

Da oltre 20 anni TAS Group assiste le Banche Commerciali e Centrali dell'Eurosistema nell’armonizzazione delle infrastrutture, dalla migrazione BIREL verso TARGET, sino alle infrastrutture di gestione di T2, T2S, TIPS e Collateral della Banca Centrale Europea.

Tradizionalmente presente con soluzioni di gestione della rete, come TAS Network Gateway, oggi TAS si afferma sul mercato anche grazie ad Aquarius, la soluzione che indirizza strategicamente la digital transformation delle Tesorerie rispondendo ai requisiti delle migrazioni verso lo standard per lo scambio elettronico di dati in ambito finanziario ISO 20022 e verso i regolamenti istantanei.

Il consolidamento delle due piattaforme di regolamento dell’Eurosistema andrà live con un approccio big-bang, e l’obiettivo è di fornire alle banche un punto di accesso unico (Eurosystem Single Market Infrastructure Gateway, ESMIG) ai servizi di settlement real-time 24x7 per contanti, titoli e collaterale, con una maggiore efficienza e gestione della liquidità per tutti i servizi TARGET.

Gli impatti derivanti dai nuovi requisiti di sistema sul ruolo della tesoreria bancaria saranno notevoli. Parallelamente però, nell’adeguarsi ai vincoli regolamentari, il sistema ha anche l’opportunità di operare una vera e propria trasformazione digitale adottando tecnologie che consentano di automatizzare molte attività, integrare le informazioni provenienti da diversi canali, evolvere le applicazioni legacy azionando criteri di business intelligence in tempo reale su monitoraggio e previsionali intraday sulla liquidità.

“Il mercato ha capito che alcuni progetti di sistema possono costituire risorse e opportunità per la digital transformation delle banche e dà fiducia a TAS per le sue soluzioni innovative e le sue competenze. Grazie anche alla nostra capacità di accompagnare i progetti di ogni singolo cliente avvalendoci di partner di eccellenza ad oggi già 12 clienti hanno adottato la soluzione Aquarius per la migrazione al nuovo sistema T2-T2S” dichiara Valentino Bravi, CEO di TAS Group. “Il portafoglio ordini è in rapida crescita, e contiamo nei prossimi mesi di raggiungere l’80% del mercato italiano e acquisire nuove referenze internazionali.

Lo scorso anno TAS Group, insieme a KPMG e Accenture, ha raccolto e coordinato un Gruppo di Lavoro Interbancario per il progetto T2/T2S Consolidation cui hanno aderito oltre 30 operatori di mercato, riconfermandosi leader indiscussa in tema di tecnologia abilitante per la gestione accentrata di titoli, cash e collateral.

Scarica il comunicato stampa

News
TAS

TAS Group per RAH: abbiamo raggiunto il traguardo delle 100 mila razioni prodotte!

L’11 Gennaio 2020 i dipendenti di TAS Group insieme a parenti ed amici si sono ritrovati, nell'ormai consueto appuntamento annuale presso la sede TAS di Casalecchio di Reno, per mettere a disposizione le proprie mani a favore della produzione di pasti a sostegno di programmi di scolarizzazione nei paesi in stato di emergenza.

 

Dal 2014 TAS Group sostiene Rise against Hunger, un'organizzazione internazionale nata nel 1998 con l'obiettivo di raggiungere un traguardo epocale: eliminare la fame nel mondo entro il 2030.

 

Da 7 anni TAS Group ospita annualmente un evento di confezionamento pasti destinati ai bambini delle scuole di paesi in cui non è garantita la sicurezza alimentare.

Quest'anno abbiamo raggiunto con orgoglio il traguardo delle 100 mila razioni prodotte!

 

I pasti confezionati hanno contribuito a supportare i Programmi di Scolarizzazione dei paesi dell’Africa Meridionale, in particolare lo Zimbabwe, penalizzati dalle disastrose siccità che hanno colpito la regione a partire dal 2015.

 

Siamo felici di comunicare che quest'anno il progetto ha avuto il Patrocinio del Comune di Casalecchio di Reno che promuove iniziative a sostegno della cultura e del benessere delle popolazioni.

 

Grazie a tutti coloro che continuano a dare il proprio contributo perché il sogno di un mondo senza fame diventi possibile.

News
TAS

Il nostro 2019

Contattaci

Scrivici per capire come possiamo aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di business.